21 novembre 2019

Viareggio al via i lavori alla Madonnina

Al via i lavori per il rilancio del porto della Madonnina: il piano del Comune in accordo con iCare e il supporto tecnico di Navigo, prevede un investimento di quasi quattro milioni di euro in due anni

Primo passo la sistemazione delle attuali banchine del porto turistico La Madonnina, entro maggio 2020, per un investimento pari a 450 mila euro. Poi la realizzazione del pontile 9 entro marzo 2021 (3 milioni di euro), e la messa in opera dei nuovi pontili 1 e 8 e opere paesaggistiche entro maggio 2021, con altri 500 mila euro.

iCare S.r.l., società del Comune di Viareggio, è concessionaria dell’approdo turistico La Madonnina, oltre che delle banchine “Ceina” e “Antonini”, succedendo alla Viareggio Porto S.r.l. (in liquidazione e concordato preventivo). Nel futuro si prevede la costituzione di una nuova società partecipata al 50% da iCare e al 50% dalla Regione Toscana, con la volontà, da parte del Comune, di acquisire di quote iCare nei prossimi tre anni.

«L’approdo de La Madonnina rappresenta il cuore e storia di Viareggio. Il suo riammodernamento si inserisce nell’opera di cambiamento in tutta la città - dichiara il sindaco Giorgio Del Ghingaro -. Ma il rilancio del Porto non passa solo dalla ristrutturazione: Viareggio deve puntare oltre e diventare il punto di riferimento dello yachting di lusso. Per questo sarà fondamentale il Triangolino al quale verranno destinati investimenti aggiuntivi».

Partita in questi giorni anche la comunicazione ai diportisti che detengono un posto barca: «La volontà è di fare chiarezza eliminando zone d’ombra che in passato hanno caratterizzato le concessioni - spiega il presidente di iCare Moreno Pagnini -. Ogni posto sarà monitorato in un’ottica di trasparenza ed equità. I prezzi non aumenteranno fino a che non saranno terminati i lavori, il nostro obiettivo è mantenere la caratteristica di nautica da diporto medio piccola, ma anche investire nella possibilità di ospitare barche più grandi».

Il contratto in base al quale è stata concessa la disponibilità del “posto barca” è da tempo decaduto, risolto e cessato nei suoi effetti anche in virtù del fatto che la disciplina regolamentare e normativa è cambiata.

I diportisti potranno contattare iCare, (telefono 0584.3811500 o inoltrare un’e-mail a contrattoporto2020@icareviareggio.it) per valutare la possibilità di sottoscrivere il nuovo contratto per l’anno 2020. Possibilità in ogni caso condizionata dalla dimostrazione dell’avvenuto pagamento di quanto dovuto finora per il godimento dello spazio concesso, sia nei confronti del precedente concessionario (Viareggio Porto s.r.l.) che di iCare, oltre che alla verifica della dimostrazione della corrispondenza fra assegnatario e proprietario dell’unità da diporto, società del Comune di Viareggio, è concessionaria dell’approdo turistico “La Madonnina”, oltre che delle banchine “Ceina” e “Antonini”, succedendo alla Viareggio Porto S.r.l.

Nel futuro si prevede la costituzione di una nuova società partecipata al 50% da iCare e al 50% dalla Regione Toscana, con la volontà, da parte del Comune, di acquisire di quote iCare nei prossimi tre anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove