x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Gitana 17, il nuovo bolide Edmond de Rothschild

18 luglio 2017
Gitana 17, il nuovo bolide Edmond de Rothschild
Edmond de Rothschild ha presentato il Gitana 17, il suo primo maxi trimarano. Lungo 32 metri, largo 23, pesante 15 tonnellate, con una superficie velica di 450 mq di bolina e 650 alle portanti, per realizzarlo sono state necessarie 170.000 ore di lavoro

Il Maxi Edmond de Rothschild è una nuova scommessa. Convinti che il futuro sia nelle imbarcazioni “volanti”, il Team Gitana ha scelto un approccio a lungo termine spingendo ai limiti le proprie ambizioni. In collaborazione con Guillaume Verdier e associati, l’ufficio di progettazione di Gitana ha progettato e prodotto il primo maxi multiscafo oceanico capace di volare attorno al globo.

Le appendici

Gitana 17, il nuovo bolide Edmond de Rothschild

Il lavoro sulle appendici è stato fondamentale. Dopo ore di navigazione sul Multi70, laboratorio per i test, e una serie di calcoli, gli ingegneri del team di Verdier hanno scelto foil a forma di L con dimensioni XXL e timoni con T-foil che fungono da superfici portanti. Il galleggiante sottovento è supportato da queste appendici che tolgono pressione allo scafo centrale e consentono all’imbarcazione di volare sopra gli oceani nonostante il suo peso di oltre 15 tonnellate.

Un lavoro immenso

Gitana 17, il nuovo bolide Edmond de Rothschild

Dai primi schizzi nel 2014 al lancio nel luglio 2017 sono passati tre anni. La costruzione dell’imbarcazione ha richiesto oltre 170.000 ore-uomo e quasi 250 persone di tutti i settori, dai costruttori agli ingegneri, ai tecnici e agli architetti navali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta