x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Marlin 24 SR, la prova

23 dicembre 2017
di Maurizio Zacchetti
  • Salva
  • Condividi
  • 1/29
    Battello bowrider dal layout versatile e funzionale. È perfetto per gli sport nautici, ma si adatta bene anche a un uso crocieristico. Scafo robusto e 250 cv di potenza lo rendono adatto sia al lago che al mare. Ha vinto il premio Barca dell'Anno nella categoria gommoni

    Quante volte abbiamo visto motoscafi bowrider nei nostri porti, specialmente sui laghi?
    Sono ormai anni che i primi modelli americani sono approdati in Europa e sono stati visti dagli appassionati con occhio critico. Oggi, invece, questa tendenza si è ribaltata e anche i cantieri nostrani hanno cominciato a utilizzare questa formula. Il bowrider permette di avere un piano di calpestio che si estende fino alla sezione prodiera rendendola più abitabile e vivibile, visto che il prendisole è sostituito da una seconda dinette (comunque trasformabile in spazio per il sole).

    È così che il cantiere Marlin Boat ha pensato di applicare questa soluzione a un gommone per realizzare un prodotto innovativo con caratteristiche interessanti: a partire dallo spazio in pozzetto, grazie anche a una larghezza interna di 1,78 metri, all’abbondanza dei gavoni, alla presenza del rollbar attrezzato per supportare un wakeboard, fino alle tre motorizzazioni entrofuoribordo disponibili (a benzina da 250 o 300 cv o a diesel da 260) che forniscono la potenza necessaria per correre sull’acqua e affrontare attività sportive.
    «Il 24 SR è studiato in funzione dell’allestimento bowrider ed è pensato per essere utilizzato sia al lago che al mare grazie alla carena marina, alla zona del pozzetto ben protetta dal parabrezza avvolgente che lo rende adatto anche a climi più freschi», ci ha raccontato Stefano Selva, titolare di Marlin Boat.

    La qualità la vediamo anche nella scelta del tessuto, neoprene hypalon da 300 gr/ mq e nella costruzione della carena «dotata di una struttura interna denominata ragno, che consiste in un sistema di rinforzi interni in vtr (quindi non c’è bisogno di legno o schiume di rinforzo), ma è una struttura unica. Il risultato è uno scafo elastico e resistente», ha aggiunto Selva.

    I ruslutatu della prova nel numero di novembre 2017 di Vela e Motore

    Marlin 24 SR, la prova

    I dati

    I DATI
    Lunghezza f.t. m 7,55
    Lunghezza di omologazione m 6,60
    Larghezza m 2,98
    Peso con motore kg 1.550
    Serbatoio acqua lt 42
    Serbatoio carburante lt 220
    Motore Mercury Mercruiser 4,5 lt cv 250
    Omolog. CE categoria C/14
    Progetto ufficio tecnico del cantiere

    INDIRIZZI
    Marlin Boat, Luisago (Co), tel. 031 889844,
    www.marlinboat.it

    La motivazione del premio

    Vincitore del Premio Barca dell’Anno nella categoria Gommoni., è un battello dalle linee sportive, le cui forme sono ben raccordate e coerenti a una funzionalità eccellente sia in navigazione sia all’àncora. Un modello quindi molto vivibile che sfrutta con saggezza un’architettura a bowrider, tanto insolita per un gommone, quanto funzionale: un corridoio centrale che unisce l’area conviviale prodiera a quella poppiera senza ostacoli o impedimenti. Spiccano un’elevata attenzione al dettaglio e un’alta qualità costruttiva tanto nella realizzazione delle stampate quanto negli accoppiamenti delle varie parti.
    La Giuria

    Marlin 24 SR, la prova
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta