x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Sacs S 34 Orgasmo

10 novembre 2006
Sacs S 34 Orgasmo
Con il nome di Orgasmo il Cantiere Sacs propone questo semirigido di notevole stazza, che nulla ha da invidiare in tema di abitabilità e prestazioni a un veloce daycruiser tradizionale. Ideale per entusiasmanti corse mozzafiato con gli amici o per una piacevole crociera di coppia grazie all’accogliente piccola cabina, il battello è equipaggiato con due entrofuoribordo Mercruiser 496 MAG HO da 425 cavalli ciascuno che gli consentono di raggiungere l’eccezionale massima...

Introduzione

Con il nome di Orgasmo il Cantiere Sacs propone questo semirigido di notevole stazza, che nulla ha da invidiare in tema di abitabilità e prestazioni a un veloce daycruiser tradizionale. Ideale per entusiasmanti corse mozzafiato con gli amici o per una piacevole crociera di coppia grazie all’accogliente piccola cabina, il battello è equipaggiato con due entrofuoribordo Mercruiser 496 MAG HO da 425 cavalli ciascuno che gli consentono di raggiungere l’eccezionale massima di 58 nodi. Dotato di una linea bassa e filante l’S 34 ha un’altezza di costruzione limitata in modo da mantenere basso il baricentro. Il piano di coperta dell’S 34 ha il triangolo prodiero dotato di un aerodinamico musone attrezzato per l’ ormeggio con verricello elettrico, bitte a scomparsa e sottostante gavone per l’ àncora. A poppavia dell’area di ormeggio la sopraelevazione della tuga, dotata di un osteriggio centrale, prosegue fino a raccordarsi con il retrostante parabrezza, molto inclinato, sostenuto da robusti montanti ad arco, di vetroresina, che si prolungano sulle murate del pozzetto a protezione dei passeggeri. Il pozzetto di buona ampiezza, impreziosito dal piano di calpestio in teck , ha la postazione di guida sulla dritta.

Coperta e interni

Servita da un divanetto a due posti, utilizzabile anche come leaningpost mediante il ribaltamento delle sedute, la plancia di comando dispone di una numerosa e ben leggibile strumentazione per il controllo dei motori e della navigazione, mentre sul lato opposto un mobiletto a parete è attrezzato con frigo, lavello e fornello. Alle spalle del pilota un ben imbottito divano a U, posto per madiere, mette a disposizione dell’equipaggio sei comodi posti. Oltre il divano, il piano di coperta offre due prendisole, divisi da uno stretto passaggio centrale, attraverso il quale si raggiungono le due plancette balneari, rivestite in teck, provviste di scaletta di risalita e braccio doccia, mentre al centro delle stesse, una passerella idraulica estensibile facilita le operazioni di imbarco e sbarco. A fianco del posto di pilotaggio, una porta scorrevole a scomparsa, consente l’accesso alla sottostante cabina. Luminosa e ben areata, grazie all’osteriggio centrale e alle finestrature laterali, la piccola ma elegante “alcova” dai rivestimenti in tinta con i tendaggi, presenta i classici divani a V trasformabili in letto matrimoniale, mentre il mobiletto accanto all’ingresso può, a richiesta, essere attrezzato ad angolo cottura. Separato sulla dritta e sufficientemente ampio il locale toilette, con lavello, wc elettrico e braccio doccia con acqua calda e fredda.

La prova

La prova Abbiamo testato il battello sul lago di Garda in condizioni meteo ideali con acque calme e assenza di vento. La versione in prova sospinta da due entrofuoribordo Mercruiser da 425 cavalli ciascuno e eliche da 27”, sebbene non equipaggiata con la massima potenza consentita dall’omologazione di 1.000 cv, ci ha permesso di raggiungere 58 nodi. Con tale potenza a disposizione l’ ingresso in planata, con partenza da fermi, è immediato (2 secondi) e privo di impennaggio, mentre l’accelerazione rimane progressiva fino alla massima velocità. Simili prestazioni unite all’eccellenti doti idrodinamiche della carena (a V profonda con piani di scivolamento dotati di doppi pattini Hunt e deadrise di 29°) consentono all’ S 34 di effettuare lunghe tratte di mare in tempi ridotti, anche in condizioni di mare non perfette. A velocità sostenuta il gommone mantiene una traiettoria stabile e sicura. Tuttavia con l’aumentare della velocità occorre porre molta attenzione alla condotta avendo l’accortezza di evitare brusche correzioni di rotta. Sensibile alle variazioni del trim l’S 34 offre una navigazione sempre confortevole grazie ai tubolari di generoso diametro che oltre a controllare l’ equilibrio dinamico concorrono ad ammorbidire il passaggio sull’onda, mentre in virata riducono in modo sensibile lo sbandamento laterale. Tra gli atout la notevole autonomia di navigazione, dovuta alla grande capacità dei due serbatoi carburante, che a velocità di crociera (circa 40 nodi) consentono percorrenze nell’ordine delle 200 miglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta