24 April 2022

Spettacolo a Portofino per le Regate di Primavera

Il Mylius 80 Twin Soul B di Luciano Gandini vince la prima regata davanti al Southern Wind 100 Morgana in una regata con vento tra 18 e 22 nodi e tanta onda

1/69

Dopo una prima giornata senza vento e conseguente annullamento delle regate, sabato 23 aprile si è svolta la prima prova delle Regate di Primavera su un percorso di 26 miglia e meteo duro con onde fino a due metri e vento da Sud-Est tra i 18 e i 22 nodi. Da subito è stata battaglia tra il Southern Wind 100 Morgana e il Mylius 80 Twin Soul B di Luciano Gandini seguiti a distanza dal Mylius 65 FD Oscar 3 di Aldo Parisotto. Protagonisti non solo gli scafi ma anche i tre tattici di bordo, rispettivamente Torben Grael, Tommaso Chieffi e Paolo Cian che hanno saputo interpretare le difficoltà del campo di regata, interessato da un’onda ripida e incrociata e molta corrente. Condizioni abbastanza impegnative che hanno costretto al ritiro per avaria Remax One, Saida e Indomabile Pensiero. Dopo 2 ore e 28 minuti di regata, il primo in tempo reale a tagliare il traguardo è stato Morgana seguito a pochi minuti di distanza da Twin Soul B che, dopo il calcolo dei compensi, è risultato il vincitore della giornata. Dietro di lui l’altro Mylius, Oscar 3 di Aldo Parisotto – con soli 8 secondi di distacco dal primo e terza posizione per il Felci 71 Itacentodue di Adriano Calvini dello Yacht Club Italiano.

Le Regate di Primavera - Portofino sono organizzate da: Yacht Club Italiano, Comune di Portofino, International Maxi Association e Rolex in qualità di Official Timepiece.
Splendido Mare – a Belmond Hotel - è Hospitality Partner assieme a Banca Passadore, Technical Partner. Le regate sono state rese possibili anche grazie alla fattiva collaborazione del Comune di Santa Margherita, di Portofino Yacht Marina e di Progetto Santa Margherita. Sotto l’egida della Federazione Italiana Vela e il patrocinio di Regione Liguria.

Il video della regata

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove