Per Guidi ritorno al METS con slancio

Verso la chiusura di un anno di grande crescita, ottime le prospettive future.

1/2

Il ritorno del METS - Marine Equipment Trade Show dopo la pausa forzata dell’anno scorso è arrivato in un momento di forte sviluppo della nautica a livello mondiale. Guidi Srl, che ha scelto di confermare la propria partecipazione al salone all’interno della collettiva italiana nonostante il lockdown di tre settimane proclamato dal governo olandese venerdì 12 a causa dell’elevato numero di contagi nel paese, non fa certo eccezione, anzi.

La fiera B2B di riferimento per l’accessoriato nautico segna infatti la chiusura di un’annata molto positiva dal punto di vista dell’andamento del mercato: il fatturato di Guidi nel periodo gennaio-ottobre vede infatti un incremento superiore al 20% rispetto all’analogo periodo del 2019, ultimo anno pre-pandemia, percentuale che viene più che raddoppiata se si confrontano invece le cifre dell’anno scorso. Gli indicatori per i due mesi restanti del 2021 vedono una conferma della tendenza positiva.

I conti dell’azienda valsesiana rimarcano un ottimo bilanciamento fra mercato italiano ed estero, che si spartiscono pressoché equamente il totale degli ordini. Questi risultati così positivi sono stati raggiunti grazie anche alla buona disponibilità sia di materie prime che di semilavorati e prodotti finiti, ottenuta con una gestione efficiente di magazzino, produzione e forniture.

Le consegne ai clienti sono state così garantite in modo puntuale, un elemento fondamentale in un mercato in cui non sono pochi i cantieri che faticano a far fronte alla mole di ordini di nuove barche e i tempi di costruzione spesso si allungano.

La confermata affidabilità di Guidi consente di programmare il futuro con serenità: mentre proseguono i lavori di ampliamento del sito di Grignasco (No) l’azienda si prepara ad allargare anche i suoi mercati, ampliando la gamma di prodotti per cercare di venire sempre più incontro alle richieste dei costruttori, specie di fascia alta, mantenendo la sostenibilità come driver principale.

Fra le novità 2021 anche la sponsorizzazione del Class40 “FRA 156 Guidi” di Andrea Fantini e Charles-Louis Mourruau, attualmente impegnati nella regata oceanica Transat Jacques Vabre partita domenica 7 novembre da Le Havre, l’appuntamento più importante di una stagione agonistica molto intensa che ha visto anche le precedenti partecipazioni della barca alla Les Sables/Horta/Les Sables e alla Rolex Fastnet Race.

La scelta di impegnarsi con decisione nella vela è stata finora premiante per Guidi, che sta valutando anche nuove opportunità nel settore e sta avendo ottimi riscontri dalla partnership avviata con Fantini, oggi suo testimonial. Anche lo stand allestito al METS è stato incentrato infatti sul Class40 FRA 156 e sulle spettacolari immagini della barca in navigazione.

La collaborazione con lo skipper ferrarese si inserisce infine nell’ambito del supporto di Guidi al progetto race=care del team velico solidale che va in mare per “aiutare chi ha bisogno” ossia Medici con l’Africa-CUAMM (Collegio universitario aspiranti medici missionari) di Padova, organizzazione impegnata nei paesi dell’area sub-sahariana.

www.guidisrl.com

www.andreafantiniracing.com

www.racecare.it

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Black Friday Vela e Motore 2021 OFFERTA -25%

Black Friday Vela e Motore 2021

Abbonati alla rivista cartacea con il 25% di sconto!

Le ultime prove