22 gennaio 2019

Marcello Agostini nel ricordo di Ranieri International

Pubblichiamo il comunicato di Ranieri International sulla scomparsa di Marcello Agostini, collaboratore e consulente del cantiere di Soverato e una lunga carriera in Suzuki

È proprio vero, nella vita ci sono dei momenti che possono rappresentare delle vere e proprie svolte, momenti talmente determinanti che dopo nulla torna ad essere come prima.
Abbiamo avuto la fortuna che in uno di questi momenti le nostre vite professionali e personali si sono incrociate con quella di Marcello Agostini.

Inizialmente abbiamo pensato che la nostra fortuna era rappresentata dall’incontrare Marcello Agostini General Manager della Suzuki Italia che all’epoca, dopo aver segnato in modo indelebile e determinante la storia recente in Italia della Suzuki divisione moto, aveva da poco preso il controllo della divisione Marine, e che da quel momento noi e la nostra azienda avremmo avuto un interlocutore privilegiato per portare avanti i nostri progetti. Ed in effetti così è stato, con Marcello siamo da subito entrati in empatia, lui ha da subito creduto nella nostra famiglia, nella nostra azienda e nei nostri prodotti, insieme abbiamo pensato, sognato, immaginato e progettato sempre nel rispetto reciproco dei nostri ruoli.
La sua esperienza, le sue capacità manageriali, la sua profonda conoscenza del mercato e dei suoi interlocutori sono da subito diventate doti imprescindibili per noi, e di cui abbiamo “approfittato” a piene mani.

È così che nel tempo Marcello è diventato “l’amico” con cui abbiamo avuto il piacere e l’onore di condividere il nostro percorso aziendale degli ultimi anni. Grande professionista mai autoritario ma di grandissima autorevolezza e carisma ha sempre avuto la capacità di vedere oltre, illuminandoci, spesso, la strada da percorrere.

Negli anni passati assieme la nostra famiglia e tutto lo staff della Ranieri International ha avuto modo di metabolizzare ed assorbire le sue idee e i suoi insegnamenti che sicuramente saranno di supporto e guida in tutte le scelte e le sfide che ci attenderanno per il futuro, sicuri in tal modo di onorare al meglio la memoria di un grande manager, come Marcello Agostini in tutta la sua carriera, ha dimostrato di essere.

Ma oggi, ancor di più, ci stiamo rendendo conto che la vera svolta, la nostra vera fortuna, non è stata quella di incrociare il Direttore, il manager capace, il General Manager di una importante multinazionale, ma l’uomo Marcello e che a ben vedere ci ha insegnato ancor di più.

Sagace, disponibile, generoso, ironico, elegante e pungente, tutte caratteristiche che solo una persona di grande spessore umano e culturale può tenere assieme e gestire sapientemente come a lui abbiamo sempre visto fare. Un uomo semplice, innamorato ed orgoglioso della propria famiglia, senza sovrastrutture, di grande cultura e soprattutto con grandi doti oratorie di cui amava fare sfoggio.

Ciao Marcello, grazie davvero di tutto, ci mancherai davvero tanto, ma stiamo sorridendo al pensiero di te che con le tue capacità oratorie intrattieni tutti lì su.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove