22 October 2022

Marina di Brindisi aderisce alla rete di ricarica marina Aqua superPower

Marinedi e il primo gruppo di marina del Mediterraneo ad offrire una soluzione di ricarica per barche elettriche. La partnership di Aqua superPower con Marinedi Group fornirà una rete completamente connessa e un'infrastruttura di ricarica in tutti i porti turistici

1/6

La rete marina mediterranea Marinedi Group ha stretto una partnership con Aqua superPower per creare infrastrutture di ricarica rapida marina che favoriscano la transizione alla nautica elettrica. In virtù dell’accordo di collaborazione siglato con il gruppo, inizia dalla Marina di Brindisi l'installazione delle postazioni di ricarica rapida marina di Aqua superPower per la posizione strategica del porto turistico di Brindisi. Con circa 6.000 posti barca in 14 basi operative, Marinedi è leader nel mercato italiano ed europeo per lo sviluppo di porti turistici funzionalmente interconnessi ed è il primo gruppo turistico mediterraneo ad offrire una soluzione di ricarica per imbarcazioni elettriche.

Brindisi ha svolto un ruolo importante nel commercio marittimo, nella storia e nella cultura con il suo porto naturale sul mare Adriatico. Con un’offerta che conta 638 posti barca, Marina di Brindisi è unabase altamente frequentata per le principali rotte verso est entro un raggio di 100 miglia dalle coste di Croazia, Grecia e Montenegro attraverso il Mar Ionio e il Mar Adriatico. All'inizio di quest'anno, Marinedi Group ha adottato la protezione dell'ambiente e della biodiversità nella sua Costituzione con particolare attenzione alle tre fasi complementari di pianificazione sostenibile, edilizia sostenibile e gestione sostenibile. La nuova ricaricarapida marina di Aqua superPower presso il Marina di Brindisi è un importante passo avanti nella missione di Marinedi di diventare la rete marina più innovativa e sostenibile.

Dario Montanaro, amministratore delegato del Marina di Brindisi commenta: «Gli obiettivi del futuro possono sintetizzarsi in un singolo termine: “compatibilità”, questo è anche l’obiettivo del Marina di Brindisi! Tutte le nostre iniziative sono caratterizzate dall’idea di essere compatibili con i servizi portuali ai clienti, con il rispetto dell’ambiente, con la diversificazione delle propulsioni nautiche e con l’innovazione tecnologica. Siamo lieti di essere I primi del gruppo Marinedi ed I primi in Puglia ad avere una stazione di ricarica per imbarcazioni elettriche».

«Come leader lungimiranti e sostenibili, Marinedi vuole fornire le infrastrutture necessarie affinché le persone siano in grado di affrontare il passaggio verso le barche elettriche - dice Renato Marconi, amministratore delegato di Marinedi -. Riconosciamo la crescita del mercato delle barche elettriche ed è essenziale che sia in essere una rete di stazione ricarica per l’erogazione del servizio di ricarica a queste barche. Stiamo collaborando con Aqua superPower per supportare le persone che desiderano rendere la loro navigazione più sostenibile offrendo una ricarica rapida e un'infrastruttura di rete per le barche elettriche nei nostri porti turistici».

«Siamo lieti di lavorare con Marinedi perché le nostre missioni si allineano con l'obiettivo di contribuire a ridurre l'impatto della nautica sull'ambiente marino - dice Michele Bolpagni, Country Manager - Italia di Aqua superPower -. L'accesso a un'infrastruttura di ricarica che offra un'esperienza utente plug & charge affidabile, offrendo funzionalità come la visibilità del punto di ricarica, è essenziale per i proprietari di barche se vogliono sviluppare la fiducia necessaria per la transizione dai combustibili liquidi a carbonio. Marina di Brindisi è la prima sede Marinedi ad installare il nostro caricabatterie rapido marino Aqua 75 DC, con ulteriori location della rete che seguiranno a breve, rendendo la nautica elettrica accessibile a tutti i clienti Marinedi».

Marinedi Group assicura che le proprie strutture marine siano in grado di supportare e armonizzarsi con l'ambiente costiero e marino in cui si trovano. Tecnologie innovative all'avanguardia e pratiche di gestione sostenibile già introdotte includono contenitori galleggianti per rifiuti che catturano microplastiche e altri residui in molti dei porti turistici di Marinedi; un drone che si muove sulla superficie dell'acqua e cattura rifiuti e sostanze galleggianti, nonché un drone subacqueo in grado di identificare e catturare i rifiuti sul fondo marino e un transcollettore, da posizionare su banchine fisse o mobili, con una maggiore capacità di raccolta fino a 100 kg di rifiuti.

Il mare e la sua economia sono anche al centro dell'annuale Salone Nautico della Puglia, presieduto ed organizzato da Giuseppe Meo che dichiara: «Da anni il salone nautico di Puglia è impegnato nella promozione di una nautica sostenibile. A conferma le partnership consolidate con la rete delle aree marine protette regionali, con la lega navale italiana e con le tante associazioni del territorio. La presenza di Aqua super power al salone e la collaborazione avviata proprio con il Marina di Brindisi, sede dell’evento, ci gratifica e ci sprona a fare sempre di più, coinvolgendo anche gli altri porti della Puglia». La manifestazione, giunta alla sua 18esima edizione, mette in luce le industrie marittime della regione e sottolinea il significativo contributo di Brindisi alla Blue economy.

Le stazioni di ricarica sulla rete Aqua forniscono una ricarica affidabile e ultraveloce da 22 kW in corrente alternata fino a 150 kW in corrente continua sia per le imbarcazioni da diporto che per quelle commerciali. Il modello di business completamente finanziato dell'azienda prevede la gestione delle stazioni di ricarica marine della rete Aqua.

I proprietari di porti turistici lungimiranti e le località in riva al mare sono quindi incentivati a passare all'energia elettrica come parte dei loro sforzi di decarbonizzazione. La partnership con Marinedi Group fornirà una rete completamente connessa e un'infrastruttura di ricarica in tutte le loro località marine.

www.marinedi.com

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA