20 settembre 2019

Astus 20.5, la prova

Un trimarano carrellabile di 6 metri per il campeggio nautico e uscite sportive. Ha posto per quattro persone e una versione più tirata per chi cerca emozioni forti. I due scafi sono ripiegabili per il trasporto

Veloce, reattivo e divertente. L’Astus 20.5 è il modello più recente del cantiere francese Astus Boats, specializzato nella costruzione di piccoli trimarani sportivi. Disegnato dal titolare del cantiere, Jean-Hubert Pommois, in collaborazione con il “mitico” studio VPLP, la barca riprende i punti di forza del 20.2, venduto in oltre 120 unità: scafi ripiegabili per il trasporto su strada, semplicità di armo e conduzione, spese di manutenzione contenute e possibilità di utilizzare un garage per lo stivaggio invernale.

Grazie alle sue doti è stata nominata per l’European Yacht of the Year 2019 nella categoria Multiscafi (poi vinta dal Fountaine Pajot Astréa 42). Il trimarano ha una spiccata vocazione “nomade” e si adatta bene al campeggio nautico grazie anche allo spazio interno, dove trovanore posto fino a quattro persone. L’altezza interna è di 1,40 metri.

L’Astus 20,5 ha un prezzo di 21.583 euro Iva esclusa in cui sono comprese le vele da crociera. Il tri è anche disponibile nella versione Sport, che ha una superficie velica maggiore, vele in Pentex, carrello randa Harken e scotta randa con paranco a sei rinvii invece che quattro.

Alla versione Sport si possono aggiungere anche uno stick telescopico, scafi costruiti in infusione (400 kg contro i 450 della standard), vele in PX Black e rigging di carbonio con sartie in Dyneema.

1/6

La prova

Lo abbiamo provato a Port Ginesta, in Spagna, in occasione delle prove per l’EYOTY in una giornata con vento forte e mare mosso, condizioni che richiedono cautela nella conduzione per evitare situazioni pericolose come la scuffia. Con Jean-Hubert che si alterna a fiocco e gennaker tutto fila liscio e l’Astus 20.5 dimostra le sue qualità saltando da un’onda all’altra, la navigazione è piuttosto bagnata, ma non potrebbe essere altrimenti. Lo stick del timone è lungo e in virata è facile che interferisca con il carrello della randa, complicando le manovre.

Con il vento che spinge intorno ai 17/18 nodi il trimarano diventa un oggetto veloce ed entusiasmante, perdendo però quella connotazione “familiare” e assumendone una molto più sportiva.

Con il gennaker le accelerazioni sono fulminee e bisogna essere pronti a mollare scotta quando arrivano le raffiche più potenti. In condizioni meteo migliori l’Astus 20.5 si rivela una barca facile e comoda per divertirsi provando l’ebbrezza degli scafi sollevati e programmando qualche giorno all’avventura senza allontanarsi troppo dalla costa.

I dati

Lunghezza f.t.m 5,95

Lunghezza al galleggiamento m 5,90

Larghezza min/max m 2,48/4,50

Pescaggio m 0,30/1,25

Dislocamento std/sport kg 450/400

Superficie velica bolina std/sport mq 20/23

Superficie velica lasco std/sport mq 35/42

Altezza albero m 8

Motore max cv 6

Omolog. CE categoria C/5 D/7

Architettura navale VPLP Design

Progettista Jean-Hubert Pommois

Prezzo di listino Euro 21.583

Iva escl. f.co cantiere con randa e fiocco in Pentex.

INDIRIZZI

Astus Boats, Le Cranic, Brech, Francia;

tel. 0033 (0)6 86 64 18 36, www.astusboats.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove