di Alberto Mariotti - 30 marzo 2019

Azimut 55 Fly, la prova

Oltre 30 nodi di velocità, tre cabine e cucina verso il pozzetto per il 17 metri di Azimut. negli interni spiccano linee morbide e ricchezza dei materiali. è il più piccolo della collezione fly a beneficiare dell’intervento stilistico di Salvagni
Lungo 16,90 metri fuori tutto, l’Azimut 55 Fly disegnato da Stefano Righini ha preso il posto del vecchio 54, rispetto al quale introduce diverse nuove soluzioni, come la cucina spostata verso il pozzetto, materiali più ricchi e, soprattutto, l’intervento di Achille Salvagni. Il 55 diventa così la barca più piccola della collezione Fly (oggi composta da sei modelli tra 50 e 80 piedi) a vantare la collaborazione del famoso architetto italiano che ha lasciato la sua impronta negli interni. Sue infatti le curve morbide senza spigoli vivi, le lampade in salone e armatoriale e l’accostamento di cinque materiali diversi: legno zebrano grigio e rovere scuro, laccati nero gloss e inserti in bronzo e acciaio.

1 di 6
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove