CMC Marine, accordo con eliche radice

A partire dal mese di maggio CMC Marine propone, ad integrazione della propria offerta, anche la gamma prodotti Radice. Allo stesso modo, Eliche Radice inserisce nella propria offerta la gamma prodotti CMC Marine. In particolare, l’azienda toscana propone ai suoi clienti le pale dei timoni firmate Eliche Radice da abbinare ai sistemi di stabilizzazione e controllo prodotti a Cascina.

1/2

Con l’obiettivo di ampliare maggiormente il ventaglio di proposte per i suoi clienti, CMC Marine ha firmato un accordo con Eliche Radice grazie al quale i due brand promuoveranno diversi prodotti del marchio partner. L’azienda di Alessandro Cappiello inserirà nella sua offerta anche le pale dei timoni realizzate da Eliche Radice, da abbinare ai diversi sistemi di stabilizzazione e controllo firmati CMC Marine e a sua volta l’impresa della famiglia Radice, attiva nel Milanese dal 1919, proporrà ai clienti le timonerie realizzate dall’azienda toscana.

Eliche Radice si occupa della progettazione e produzione di eliche e tutti i componenti della linea d’asse e i relativi accessori di propulsione per diversi tipi d’imbarcazioni nelle sue sedi di 50.000 metri quadrati di Cinisello Balsamo, Monza e con la nuova Fonderia di Telgate, dove operano circa 100 addetti.

Questo accordo, punto d’incontro tra due leader del settore, mira a fidelizzare ancora di più il legame tra CMC Marine e la sua clientela, sempre più ampia e internazionale, e a snellire e facilitare i passaggi legati all’installazione dei vari sistemi di stabilizzazione. Uno degli obiettivi di CMC Marine è infatti offrire un’assistenza efficace e completa, anche in seguito all’affacciarsi sul mercato di una nuova tipologia di armatori alla ricerca di praticità e rapidità di consegna.

I due partner sono soddisfatti della collaborazione siglata e la renderanno ancora più visibile durante i prossimi eventi internazionali attraverso stand congiunti ed esposizioni integrate.

www.cmcmarine.com

www.elicheradice.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove