21 June 2022

Conclusa l’Argentario Sailing Week

Vincono Scud di Patrizio Bertelli (Vintage Aurici), Il Moro di Venezia I di Massimiliano Ferruzzi (categoria Classici), Toi et Moi di Alessandro Rinaldi (Spirit of Tradition) e Varuna of 1939 (Vintage Marconi)

1/6

Sole, vento e mare piatto non hanno deluso le aspettative dei 30 equipaggi, provenienti da 8 nazioni, neanche oggi, ultimo giorno della 21ma edizione dell’Argentario Sailing Week organizzata dallo Yacht Club Santo Stefano e dal Comune di Monte Argentario. Le Regine del Mare, che raccolgono oltre 117 anni di storia della vela, hanno cosi dato vita a un vero e proprio spettacolo nel golfo dell’Argentario, dove per la prima volta, dopo tre giorni di vento da Ovest ha dominato lo Scirocco con punte d’intensità oltre i 20 nodi.

I migliori hanno dettato la loro legge e salgono così di diritto sul gradino più alto del podio. I punteggi finali, che almeno in due casi vedono la parità sulla carta nelle classifiche finali (risolta a favore di chi ha realizzato il miglior piazzamento di giornata), sono la miglior prova di un’intensità agonistica e del livello tecnico di alto profilo che ha caratterizzato l’intera flotta. Onore dunque ai vincitori e complimenti a tutti gli equipaggi che hanno contribuito a rendere la 21ma edizione dell’Argentario Sailing Week 2022 un successo.

Nei Vintage Aurici il primo di giornata è di Scud (Patrizio Bertelli) con Torben Grael al timone e Pietro D’Alì alla tattica, con Marga (Marga Yachting Partners) al secondo e Chinook (Paolo Zannoni) al terzo. Nella categoria Classici al primo posto si piazza Il Moro di Venezia I (Massimiliano Ferruzzi) seguito da Ojala II (Susan Carol Holland) e Crivizza (Ariella Cattai - Luigi Rolandi).

Nel raggruppamento Vintage Marconi la vittoria di giornata va a Stormy Weather of Cowes (Christopher Spray) con Sumurun (Alain Moatti) al secondo posto e a seguire Varuna of 1939 (Jens Kellingghusen). Nella categoria Spirit of Tradition vince Toi et Moi (Alessandro Maria Rinaldi) seguito da Midva (Davide Besana) e Hanni II (Bjor Heldund) in terza posizione.

I risultati di giornata hanno determinato i verdetti finali: nei Vintage Aurici Scud (Patrizio Bertelli) si aggiudica il primo posto grazie alla vittoria di giornata con Marga che sale sul secondo gradino del podio e Chinook sul terzo. Nella categoria Spirit of Tradition primo posto per Toi et Moi (Alessandro Maria Rinaldi) seguita da Midva e da Hanni II. Infine nella categoria Classici vince Il Moro di Venezia I (Massimiliano Ferruzzi) con Ojala II in seconda posizione e Crivizza in terza. Varuna of 1939 (Jens Kellinghusen) vince nella categoria Vintage Marconi seguita da Stormy Weatheroì of Cowes da Comet.

Le classifiche complete sono disponibili al link: www.argentariosailingweek.it/classifiche

In apertura della cerimonia di premiazione Piero Chiozzi, Presidente dello Yacht Club Santo Stefano, dopo aver ringraziato il Sindaco di Monte Argentario Francesco Borghini e l’amministrazione Comunale per il loro impegno concreto nell’organizzazione dell’Argentario Sailing Week, ha sottolineato come: “quest’anno tra concorrenti e organizzazione c’è stata una totale condivisione sul progetto e sugli obiettivi dell’Argentario Sailing Week. Si è così creato uno spirito di squadra unico, grazie al quale a ognuno di noi ha dato il massimo. E se quattro giorni di sole e di vento sono stati la base fondamentale per la realizzazione di un grande evento, l’ entusiasmo, la passione e la determinazione di tutti gli attori coinvolti a diverso titolo nell’evento hanno consentito di arrivare al successo finale. L’appuntamento per tutti è dal 14 al 18 giugno del 2023”.

Il Presidente dello YCSS ha poi proseguito ringraziando personalmente e a nome dello YCSS l’ Ufficio Circondariale Marittimo, le Forze dell’Ordine per il supporto in mare e a terra, la Regione Toscana, la Provincia di Grosseto, la Marina Militare e l’AIVE che hanno patrocinato la 21ma edizione dell’Argentario Sailing Week.

Chiozzi ha voluto inoltre ricordare il lavoro svolto dal Comitato di Regata sempre puntuale nelle scelte e nelle decisioni, gli sponsor Engel & Völkers Castiglione della Pescaia (che ha consegnato un premio a Scud di Patrizio Bertelli, come barca più ‘anziana’ della flotta) e Toscano Collezioni, i partner tecnici Verdissimo, Jacobelli Liquori, Podere 414, il Consorzio LaMMA per le previsioni meteo e la Società Porto Turistico Domiziano spa per gli ormeggi. Il suo pensiero finale è stato dedicato ai Soci e allo staff dello Yacht Club Santo Stefano, anche loro protagonisti di primo piano di questo successo.

Il Sindaco di Monte Argentario Francesco Borghini, nel suo intervento ha sottolineato come: “l’Argentario Sailing Week è un evento che continuerà ad essere organizzato in futuro, al quale l’amministrazione comunale ha già dato supporto in passato e sul quale ha investito ancor di più quest’anno nel quale, per ragioni contingenti, c’è stata la necessità di un supporto anche economico. Quindi – ha concluso il primo cittadino – noi ci saremo. Speriamo che voi vi siate trovati bene e che vorrete tornare il prossimo anno ancora più numerosi.”

Al termine dei discorsi istituzionali, Marco Poma, direttore sportivo dello YCSS, ha dato il via alla premiazione che si è svolta in un clima di grande festa e di convivialità alla presenza di oltre 300 partecipanti.

Foto courtesy: Marco Solari

www.argentariosailingweek.it

www.ycss.it

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove