01 ottobre 2014

Delphia 34

Dedicato alla crociera pura, con spazi interni ampi e un pozzetto protetto, il piccolo del cantiere polacco si presta a navigazioni in solitario

Delphia 34

 

In coperta spiccano la singola ruota del timone, il sistema con carrello autovirante per il fiocco e i larghi passavanti. Lo scafo riprende forme tradizionali con slanci prodieri e poppieri, un cavallino accentuato e falchetta in metallo.

 

Ci sono quattro winch di cui i due primari sono a portata di mano del timoniere, mentre il punto di scotta della randa è sdoppiato e davanti al tambuccio. La lunga deriva è caratterizzata da un’alta zavorra, la pala del timone è in posizione molto arretrata.

 

Negli interni due cabine doppie e una toilette dalle dimensioni generose. La cucina è disposta a L e, sul lato opposto, è ricavato il carteggio a murata. Le due panche sono servite da un lungo tavolo ad ante abbattibili.

 

Lungh. f.t. m 10,57
largh. m 3,47
pesc. m 1,85
disloc. t 5
su. velica tot mq 47,0
motore std 30cv
www.delphia-yachts.it 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove