Hanse 460, adrenalina e facilità di navigazione

La scelta per gli interni è tra ben 12 layout diversi.

1/6

Una novità del cantiere tedesco che, per questo modello, cambia anche i progettisti: sono Berret/Racoupeau. I designer francesi hanno tracciato uno scafo innovativo incentrato sulle prestazioni e che, diversamente dagli altri modelli Hanse, presenta uno spigolo da prua a centro barca e un dritto di prua leggermente invertito. Uno scafo che promette adrenalina senza rinunciare alle caratteristiche del cantiere, ovvero la facile navigazione con fiocco autovirante e due pale del timone.

La scelta per gli interni è tra ben 12 layout diversi, da quello “Classic” a tre cabine e due bagni con carteggio per le crociere long distance a una versione a cinque cabine e tre bagni, attrattivo soprattutto per il charter mentre sono riportate a poppa tutte le manovre delle vele per gestire i 114 metri quadri di tela. Alla lunghezza fuori tutto di 14,60 metri si collega un baglio massimo di 4,79, inusuale per la gamma Hanse e un parametro che permette volumi interni ancor più generosi e accoglienti: cabina armatoriale con letto a isola e bagno privato, cabina Vip e una grande cucina con una generosa cambusa.

www.hanseyachtsag.com

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove