Ice Yachts 60 RS, prestazioni da brivido

Albero di carbonio ad alto modulo, pinna da 3,40 metri in acciaio Weldox e garage con spazio per un tender da 3,2 metri. Il nuovo 60 RS del cantiere italiano Ice Yachts promette divertimento, super prestazioni e costruzione impeccabile

Sarà varata prima dell’estate la versione Race dell’Ice 60 (trovate la prova su Vela e Motore agosto/settembre 2018) progettata dallo studio di Umberto Felci: rispetto alla versione standard il 60 RS ha un armo con albero di carbonio ad alto modulo più alto di 1,5 metri; inoltre è dotato di pinna con pescaggio di 3,40 metri in acciaio Weldox e siluro in piombo fresato a controllo numerico.

Materiali e tecniche all’avanguardia

Le linee di carena si distinguono per il dritto di prua rovescio con delfiniera di carbonio lunga 1,3 metri che ospita l’àncora. Come tutti gli Ice Yachts anche il 60 RS è caratterizzato da una costruzione con materiali e tecniche all’avanguardia.

Il guscio e il ponte sono laminati in infusione da stampo femmina con fibre di carbonio; le strutture sono laminate in opera e realizzate anch’esse in infusione, diventando un tutt’uno con scafo e coperta. Quest’ultima, oltre all’incollaggio classico, è serrata da fascettature manuali sviluppate lungo la barca incluse le paratie.
A poppa non manca un prendisole a tutta larghezza e un garage per stivare, gonfiato, un tender di 3,2 metri. Sottocoperta sono previsti layout a tre o quattro cabine con due o tre bagni.

www.iceyachts.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove