Navigare: il Salone Nautico Internazionale di Napoli torna dal 20 al 28 novembre

L’evento si svolgerà al CN Posillipo e al Molo Luise. La BCC di Napoli main sponsor della manifestazione, il presidente Amedeo Manzo: “La nautica da diporto è un volano di economia per l’intero territorio campano”.

La Banca di Credito Cooperativo di Napoli, presieduta da Amedeo Manzo, diventa il main sponsor del Navigare, il Salone Nautico Internazionale di Napoli in programma al Circolo nautico Posillipo e al molo Luise dal 20 al 28 novembre 2021. Due le novità per la 34.ma edizione dell’esposizione nautica con le prove delle imbarcazioni in mare: l’acquisizione della denominazione Internazionale e l’ampliamento della sede a Mergellina.

Gennaro Amato, presidente AFINA (Associazione Filiera Italiana della Nautica) che organizza il boat show, corona così un obiettivo inseguito da anni: “Da quando sono stato eletto dai miei soci ho cercato di far evolvere il comparto anche in favore del mercato nazionale ed internazionale – afferma il numero uno di Afina – Avevamo proposto un salone sul lungomare partenopeo ma le Istituzioni di territorio bloccarono il progetto in favore di festival del food ignorando la ricchezza mare. Oggi, finalmente, possiamo avere un evento che Napoli, capitale del Mediterraneo, merita per impegno e valenza produttiva”.

Ma la notizia non giunge solo dagli uffici regionali e dagli enti nazionali preposti, che hanno conferito la dizione di Internazionale al salone Navigare (unico a Napoli perché il Nauticsud non gode dello stesso riconoscimento, ndr), ma anche dal supporto della BCC di Napoli che diventa main sponsor e promotore di azioni di sostegno per la nautica.

Due gli strumenti messi in campo dal presidente Amedeo Manzo, che ricopre anche il ruolo di presidente della Federazione Campana delle Banche di Credito Cooperativo. Per chi desidera comprare una barca è previsto un finanziamento chirografario fino 50mila euro, per un periodo da 24 a 60 mesi, per l’acquisto di una imbarcazione. Mentre per gli imprenditori del settore nautico, con un fondo sino a 10 milioni di euro, arriva il finanziamento chirografario, sino a 300mila euro, per una durata fino a 72 mesi con un preammortamento di circa 12 mesi, per investimenti su: acquisto macchinari, strutture e acquisto immobile, attrezzature e per la costituzione del circolante. In tutti i casi l’accesso al finanziamento, con tassi estremamente agevolati, è soggetto a valutazione dell’Istituto di Credito.

“La Banca di Credito Cooperativo di Napoli, nel difficile 2020, ha iniziato un’azione di sostegno per le attività produttive. La nautica, anche per aver dimostrato nella nostra Regione di essere un settore in grande sviluppo con una percentuale di crescita produttiva del +8%, rappresenta un comparto di valore sul quale poter puntare – Sostiene il presidente Manzo, che ribadisce: La nautica, per territorialità straordinaria marina della costa campana, ma anche per i porti e le numerose aree marine protette presenti, e per l’indotto importante che genera, è un volano di economia per l’intero territorio”.

Ma non finisce qui, il presidente della Bcc di Napoli nonché della Federazione Campana delle Banche di Credito Cooperativo, Manzo, rilancia: “Nei prossimi anni saremo particolarmente vicini alla nostra comunità ed al settore nautico che intende evolvere fuori dal territorio regionale le sue azioni di sviluppo. Per questo motivo mi adopererò personalmente al coinvolgimento di ulteriori Banche di Credito Cooperativo per supportare l’iniziativa del Salone Nautico Internazionale di Bologna voluta dal presidente Gennaro Amato per promuovere la produzione nautica nostrana”.

www.afina.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove