Cresce l’offerta di Blu Emme Yachts

Presentato un nuovo piano di investimenti per il cantiere partenopeo dei fratelli Mercuri dove nascono i modelli Evo Yachts.

1/3

A un 2020 segnato da nuovi ostacoli inaspettati Blu Emme Yachts, il cantiere partenopeo dei fratelli Mercuri dove nascono i modelli Evo Yachts, ha saputo rispondere con velocità e organizzazione e si è affacciato al 2021 con rinnovato entusiasmo e un piano di crescita che prevede grandi investimenti e un ampliamento della gamma.

Nonostante le restrizioni imposte dal periodo di lockdown e le difficoltà legate agli spostamenti, Blu Emme Yachts ha chiuso l’anno fiscale con un incremento del 300 % del fatturato, replicando il successo dell’anno precedente. Inoltre, grazie a un’accurata riorganizzazione degli spazi e delle modalità di lavoro, il cantiere è riuscito a rispettare il piano vari, consegnando – alla ripresa delle attività – quattro nuove unità, a cui si aggiungono le altre tre consegnate in seguito nel corso dell’anno.

Maurizio Cozzani, Direttore Commerciale di Blu Emme Yachts, ha raccontato come il cantiere abbia risposto alle nuove sfide, anche con soluzioni creative: “Ci stiamo adattando alle nuove esigenze, che vuol dire da un lato trovare nuovi modi per interagire con i clienti, studiando insieme soluzioni diverse per garantire un’esperienza di scelta e acquisto completa, dall’altro effettuare notevoli investimenti in infrastrutture, attrezzature e risorse umane per avere una sempre più accurata gestione dei processi produttivi e delle attività di controllo”.

In queste prime settimane dell’anno il cantiere sta ampliando la superficie e capacità del sito produttivo che passa da 1.500 a 4.000 mq, con l’aggiunta di una nuova postazione per la verniciatura e di un’area dedicata alla gestione del post-vendita. Ma grandi novità arrivano anche dal fronte dell’offerta di gamma.

È infatti attualmente in fase di progettazione un nuovo modello che andrà ad ampliare la gamma R. In più, crescerà anche la linea T di tender totalmente customizzabili, ma soprattutto è previsto per i prossimi mesi il varo della prima unità del Velar 78, nuovo e innovativo yacht di 24 metri e ammiraglia del cantiere. Un progetto di cui per ora sono state diffuse poche informazioni ma che, da quello che le anticipazioni promettono, “farà parlare per il design alternativo, che esula dai modelli precedenti, e per il grande numero di innovazioni tecnologiche presenti a bordo”.

La strategia di crescita di Blu Emme Yachts passa anche attraverso il rafforzamento della rete di dealer internazionale con nuove partnership e centri di service. Da sempre la politica del cantiere è quella di dedicare la massima attenzione agli armatori e alle loro esigenze offrendo loro un’assistenza post-vendita completa e immediata, motivo per cui sono stati raggiunti accordi con centri service locali attivi in tutte le aree in cui i modelli Blu Emme Yachts navigano. Quindi, oltre a quelli già operativi alle Baleari, Portogallo, USA, Grecia e Russia, nei prossimi mesi verranno raggiunti accordi per attivare nuove partnership anche nell’area adriatica, a servire le coste di Croazia e Slovenia.

www.evoyachts.com


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove