Con PME Mare il grippiale diventa smart

L’azienda torinese PME Mare arricchisce la sua gamma dei grippiali con Grippy Tracker, un dispositivo smart in grado di rilevare un eventuale scarroccio dell’àncora e di inviarne il segnale a bordo

L’azienda torinese PME Mare arricchisce la sua gamma dei grippiali con Grippy Tracker, un dispositivo smart in grado di rilevare un eventuale scarroccio dell’àncora e di inviarne il segnale a bordo. A differenza dei tradizionali sistemi di allarme per l’àncora, in cui il GPS si trova a bordo dell’imbarcazione con il rischio di falsi allarmi dovuti a normali spostamenti della barca, Grippy Tracker è estremamente affidabile in quanto il gavitello, posizionato sulla verticale dell’àncora, dialoga con i satelliti per la geolocalizzazione e invia un segnale al dispositivo di bordo wireless. Grippy Vista (disponibile a fine 2022) darà la possibilità di vedere la posizione dell’àncora: è un grippiale affondante con fotocamera che invia l’immagine del punto di ancoraggio all’armatore. Ha un esclusivo sistema brevettato di autoaffondamento, in grado raggiungere l’àncora, catturare immagini subacquee, risalire autonomamente in superficie e inviare l’immagine a un palmare. PME Mare ha volutamente evitato di creare un’app per smartphone, per scongiurare il rischio di non poter usufruire del servizio in caso della mancanza di copertura del segnale in mare aperto.

www.pmemare.com

1/6

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove