di Alberto Mariotti - 02 agosto 2019

Prova Lite XP, natante a vela e con i remi

Piccolo e geniale, è un natante di 5,99 metri che naviga a vela e con i remi. Dedicato agli spiriti liberi per avventure lungo costa e campeggio nautico. disegnato da Sam Manuard, si distingue per prestazioni, sicurezza e facilità di conduzione

Se avessimo dovuto scegliere solo una barca da premiare all’European Yacht of the Year di quest’anno, sarebbe stata il LiteXP: un natante a vela con i remi perfetto per esplorazioni lungo la costa e il campeggio. Ha vinto in ategoria Special Boats e nasce dall’esperienza di vogatore del fondatore del cantiere Lite Boat, Mathieu Bonnier, che con le sue barche (il multiscafo LiteXP Tri e il LiteXP) ha partecipato a due edizioni della durissima regata/avventura R2AK.

Una gara che si svolge lungo le gelide 750 miglia che separano Port Townsend, nello stato di Washington a Ketchikan, in Alaska (USA). La regata è aperta a qualsiasi tipo di mezzo privo di motore: la presenza dei remi è strategica per continuare a navigare anche senza vento e con correnti forti. Nel 2016 Mathieu ha partecipato con il LiteXP Tri concludendola in 17,5 giorni, nel 2018 in coppia con il nuovo LiteXP ha chiuso in 10 giorni, 23 ore e 57 minuti arrivando primo tra le barche sotto ai 20 piedi.

1/9

La barca è lunga 5,99 metri, è omologata in categoria C ed è armata con un albero di carbonio diviso in due parti autoportante (alto 7 metri); monta una randa di 10 mq e un gennaker di 11 mq. Sotto alla tuga c’è posto per un piccolo rifugio per stivare cibo, attrezzature varie e dove dormire, magari con l’aiuto di un’apposita tenda per coprire parte del pozzetto. Ovviamente non c’è spazio per stare in piedi e mancano sia bagno che cucina. Tra i tanti punti di forza c’è il suo progettista, il francese Sam Manuard, autore di molti progetti vincenti in oceano e garanzia di affidabilità e prestazioni.

La barca è larga 1,78 m e pesa 145 kg ed è costruita tramite infusione in sandwich di vetroresina e carbonio con anima in schiuma di Pvc. È inoltre carrellabile e dotata di due ruote per trasportarla facilmente dal parcheggio dell’auto (dal garage) fino all’acqua e la sua deriva pesa 20 kg. Grazie alle prestazioni, alla stabilità e alla facilità di conduzione, Lite XP è un mezzo ideale tanto per il principiante quanto per il velista esperto, e il pescaggio di appena 14 cm con deriva e timone sollevati gli permette di accedere ovunque lungo le coste. La proviamo nel frastagliato arcipelago di Ëllos, in Svezia, un luogo dove la natura selvaggia e la solitudine (siamo a fine agosto e in giro non c’è più nessuno) si addicono alla grande alla filosofia di questa barca.

A bordo siamo in due, il numero perfetto, e anche il massimo, per stare bene. C’è poco vento, e per uscire dal porticciolo usiamo i remi, una fase nuova per noi e anche divertente. Non serve molta forza, solo un po’ di abitudine per usare la tecnica giusta, faticare meno e andare più velo ci. I remi sono di carbonio e fissati su due scalmi, non c’è quindi il rischio di perderli in mare. Una volta fuori blocchiamo i due remi lungo la falchetta (o anche sotto alla tuga) e in pochi secondi issiamo la randa North Sails, priva di boma e buttiamo giù la deriva di 20 kg. Il punto di scotta è libero e scorre lungo un archetto in tessile tirato, in condizioni di vento molto leggere sarebbe comodo poterlo fissare più al centro per stringere meglio il vento.

Il LiteXp naviga che è un piacere: ha pochi e basici controlli che lo rendono facile da timonare e gestire anche per i meno esperti. Il piano velico non è esagerato e non si rischia di trovarsi in difficoltà in caso di vento forte, nel caso basta ridurre la randa e l’ottima stabilità delle linee disegnate da Sam Manuard farà la differenza. Il gennaker si issa e gonfia in un attimo e dà quel surplus di potenza ideale in condizioni leggere. Nonostante le ottime performance LiteXp non è una deriva per regate, ma per avventure ed è incredibile quanto navighi bene sia a vela sia con i remi. Non è però una barca economica: 21.000 euro + Iva compresa di tutto.

A bordo nulla è fatto al risparmio, a partire dalla tecnica di costruzione leggera fino ai remi e a molti dettagli. Il cantiere ne ha già vendute nove e siamo certi che il numero salirà. Senza bisogno di lanciarvi nella R2AK o in imprese simili, il LiteXP è un mezzo unico nel mercato capace di soddisfare molte esigenze: da brevi gite in giornata partendo dalla spiaggia ad avventure di qualche giorno da organizzare magari con uno o due figli in grado di apprezzare la magica atmosfera del campeggio nautico.

PREZZO DI LISTINO Euro 21.000 Iva esclusa con albero, randa, remi.

I DATI

Lunghezza f.t. m 5,99

Larghezza m 1,78

Pescaggio m 0,14/1,07

Dislocamento kg 145

Carico max kg 410

Albero in due pezzi m 7

Superficie velica totale mq 21

Randa mq10

Gennaker mq 11

Omologazione CE categoria C

Progetto Sam Manuard

INDIRIZZI

Lite Boat, Pontcharra, Francia,

tel. 0033 04 76404676; xp@liteboat.fr

http://rowandsail.liteboat.fr

COSTRUZIONE

Scafo in sandwich di vetroresina e

carbonio con schiuma di PVC e infusione

sottovuoto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove