29 agosto 2014

Vela strappata: come ripararla da soli

Pochi velisti hanno i pezzi di ricambio o un kit di riparazione per le vele. Il problema più comune in crociera è lo strappo del gennaker sul musone

Vela strappata: come ripararla da soli

Il problema più comune in crociera è lo strappo del gennaker sul musone, quando la vela si impiglia nelle coppiglie o nelle draglie. In questo caso a volte basta del nastro “spinnaker repair tape” da applicare sopra al piccolo buco, come un cerotto.

 

Se lo strappo è molto grande sarà difficile che il nastro tenga e occorrerà quindi applicare una vera e propria toppa, incollata e cucita.  Se le vele sono in dacron, capita che vi sia una parte scucita o strappata, in genere sul punto di scotta o in zona carrelli della randa.

 

Bisognerebbe averne almeno un terzo di ricambio ed avere anche una stecca di riserva o del compensato sottile da cui ricavarne una.  Il dacron può essere riparato con ago e filo di nylon per cucire la vela.

 

Non è semplice forare una vela dove magari ci sono più patch di rinforzo, ma coi guanti e con calma è possibile fare un lavoro decente, seguendo le cuciture esistenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove