Beneteau Oceanis 46.1 la forza della versatilità

Due pale del timone, randa avvolgibile nell’albero e fiocco autovirante come standard. La rinnovata gamma Oceanis si amplia con il 46.1, un modello di 14,60 metri che segue tutte le evoluzioni introdotte lo scorso anno con i 51.1 e 55.1

Due pale del timone, randa avvolgibile nell’albero e fiocco autovirante come standard. La rinnovata gamma Oceanis si amplia con il 46.1, un modello di 14,60 metri che segue tutte le evoluzioni introdotte lo scorso anno con i 51.1 e 55.1. Architettura navale di Finot-Conq e disegno di coperta e interni a cura degli italiani di Nauta Design per il nuovo Oceanis, una barca per la crociera pura capace di trasformarsi in fast cruiser grazie alle dotazioni della versione First Line: albero più alto di circa un metro, superficie velica maggiore del 28 per cento, bulbo a T, winch Harken Performa, ruote del timone in composito e un lungo bompresso per murare il gennaker.

In coperta si distingue per la netta separazione della zona tecnica, con le due timonerie e due winch ciascuna per governare manovre e piano velico, da quella relax dove un tavolo per otto persone è il cuore del pozzetto. Sottocoperta il 46.1 si distingue per le cinque versioni con layout a 3, 4 e perfino 5 cabine e le finiture in rovere e mogano.

http://www.beneteau.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove