23 aprile 2020

Linee sportive e potenti per il nuovo C-Cat 62 del cantiere C-Catamarans

Stile, grinta e charme sono gli ingredienti del nuovo C-Cat 62, che amplia verso l’alto la gamma del cantiere C-Catamarans

Nuovo modello in arrivo per C-Catamarans, il cantiere di Roma che ha diversi progetti di espansione per la sua flotta. Per farlo ha ampliato la rosa dei nomi dei progettisti: a Marc Lombard si aggiunge Enrico Contreas insieme a Luigi Cirillo. Un lavoro a più mani con i designer Marco Amadio e Marco Rogolino che, oltre ad un accurato lavoro sulla coperta, hanno reso gli interni abitabili e gradevoli come una casa: moderni, luminosi e accoglienti per immaginare di vivere in mare per lunghi periodi.

“Il C-Cat 62 è il compendio di una lunga serie di disegni e costruzioni, a partire dagli studi del Mattia 56 “sbandato” il mitico catamarano che ha battuto tutti nelle acque caraibiche e da Spirito di Stella. Il C- Cat 62 piedi è l’espressione del connubio perfetto tra il design italiano la fruibilità degli spazi, la velocità, la maneggevolezza sulle onde e il comfort anche nelle lunghe navigazioni” dice il progettista Enrico Contreas.

Fin da subito è stato chiaro l’obiettivo: offrire all’armatore un catamarano che dal primo sguardo mostrasse linee sportive e potenti, in grado di sviluppare una buona velocità di crociera e di massima, previsti 12 nodi a motore e 25 nodi a vela. Il piano velico è stato studiato per essere efficiente e di facile gestione, per manovrare la barca con estrema facilità e rendere piacevole e divertente la navigazione in qualsiasi condizione.

Le linee degli scafi sono filanti e sottili, mentre la coperta risulta libera e ottimizzata nelle manovre affinché siano tutte ergonomicamente ben fruibili. Le timonerie rialzate, nella tuga, sono sistemate in modo da rendere al meglio la visuale a chi governa il catamarano, liberando lo spazio in pozzetto. Sarebbe meglio definire questo ultimo spazio un vero salone open air che, una volta aperta la vetrata, diventa un funzionale e gradevole open space con il quadrato.

Senza soluzione di continuità. Con una semplice occhiata si intuisce la moderna eleganza degli interni, leggeri alla vista e completi per essere vissuti come una vera casa. E così anche le cabine, complete di librerie, armadi, piani di appoggio, senza essere ridondanti. Lo stesso per i bagni. Ogni ambiente risulta molto luminoso, grazie alle ampie finestrature sulle fiancate e in coperta, tutte a filo.

La ricerca della semplicità è da sempre la chiave della leggerezza nella costruzione navale made in Italy, l'utilizzo di pannellatura in sandwich alveolare Nomex con finiture di pregio in legni Alpi e Tabu caratterizza tutta la linea degli interni C-Cat“ dice il designer Marco Amadio.

Oltre a essere accattivante per chi lasciando il monoscafo è in cerca di spazi più confortevoli, il C-Cat 62 strizza l’occhio a chi medita il grande passo dal mondo del motore a quello della vela, per prestazioni in termini di velocità, abitabilità, semplicità di conduzione e manovra.

Il nuovo C-Cat 62 viene proposto in due versioni: St.Barth, come evoca il nome della bella isola, più modaiola, ricca e completa negli interni, e Antigua, elegantemente sportiva anche negli interni, che lima i pesi a favore della velocità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove