Oceanis 30.1, non chiamatemi piccola

Sarà presentato in anteprima mondiale a Boot di Dusseldof, che inaugura sabato 19 gennaio, il nuovo Oceanis 30.1 di casa Bénéteau. Si tratta del più piccolo della gamma Cruising (9,53 m), una misura, quella sotto i dieci metri, che ritorna nel “catalago” del gruppo francese dopo diverse stagioni di assenza

Sarà presentato in anteprima mondiale a Boot di Dusseldof, che inaugura sabato 19 gennaio, il nuovo Oceanis 30.1 di casa Bénéteau. Si tratta del più piccolo della gamma Cruising (9,53 m), una misura, quella sotto i dieci metri, che ritorna nel “catalago” del gruppo francese dopo diverse stagioni di assenza

La riduzione della lunghezza ottimizzando al contempo gli spazi vivibili sopra e sottocoperta, sono gli input sempre più richiesti dagli armatori e ben tradotti nel progetto di Pasqal Conq e Nauta Design.

Lungo 9,53 m per un dislocamento di soli 3.995 Kg, l’Oceanis 30.1 è proposto in due versioni: con chiglia fissa (pescaggio 1,30 oppure 1,88 m) o chiglia mobile (0,95/2,33 m). L’Oceanis 30.1 ha un piano velico potente, con randa square top di 23,80 mq (in alternativa anche la versione con randa avvolgibile) e fiocco autovirante. Optional un genoa 105 per cento. Nel corredo vele anche gennaker e Code 0. Disponibili le versioni con barra o doppia timoneria.
Per gli ospiti due cabine doppie, una a prua e l’altra a poppa.

I dati
Lungh. f.t. : 9,53 m.
Lungh. scafo : 8,99 m.
Lungh. gall. : 8,65 m.
Largh. : 2,99 m.
Dislocamento : 3 995 kg.
Immersione : 1,88 m.
Sup. vel.: 47,10 m2.
Génoa (105%) : 22,10 m2.
Randa : 25 m2.
Fiocco autov. : 17,20 m2.
Gennaker. : 70 m2.
Architectes : Finot/Conq
Design : Nauta
www.beneteau.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove