03 ottobre 2018

Ranieri Cayman 38E, un gommone di 11,70 metri omologato come natante

Un battello per la crociera d'altura con dotazioni da "grande". Lo abbiamo provato nella versione Trofeo e con due Suzuki da 350 cavalli sfiora i 51 nodi

Arriva la nuova ammiraglia del cantiere calabrese Ranieri International, il Cayman 38 Executive. Un gommone di grandi dimensioni (11,70 metri) omologato come natante (può ospitare fino a 24 persone), che abbina ampi spazi a bordo e una potenza notevole, grazie ai due motori Suzuki da 350 cv, con la possibilità di poter scegliere anche una tripla motorizzazione.
Un battello progettato nei minimi dettagli, con otto camere stagne per i tubolari e, nella configurazione che abbiamo potuto testare, una grande attenzione al design.

Parliamo infatti della versione Trofeo, full optional, con una livrea grigia e la cuscineria marrone, che la rendono particolarmente originale. A bordo gli spazi, grazie anche ai 3,8 metri di larghezza, sono enormi, con un prendisole di prua che può ospitare anche cinque persone. Molto curata la delfiniera, che impedisce di avere l’àncora a vista, ma dona una linea ancora più elegante allo scafo.

I passaggi poppa-prua sono ampi e con uno scalino basso che li rende comodi, mentre la postazione di guida (con un divanetto a due posti) prevede la possibilità di scegliere se utilizzare un poggiaschiena o guidare da seduti. Alle spalle è installata una cucina con doppio fornello e lavandino, sotto al quale è inserita una seduta a scomparsa.

Il tavolino rappresenta una delle maggiori comodità di questo progetto. Realizzato anch’esso a scomparsa, con un sistema elettrico di innalzamento, può essere portato al livello del divanetto a U per avere un secondo prendisole a poppa oppure alla massima altezza per creare un tavolo sul quale possono mangiare comodamente anche dieci persone.

Pratico il tendalino a scomparsa, che si chiude sotto al divanetto e, una volta aperto, protegge dal cruscotto fino alla poppa. Comoda anche la scelta di coprire la zona dei bracket, creando una grande plancetta di poppa. Scelta saggia quella di posizionare le scalette di lato (anche se sarebbe stato meglio utilizzare un sistema a scomparsa).

Gli interni, con quattro posti letto, sono ideali per chi vuole sfruttare lo scafo per brevi crociere, con una cabina matrimoniale comoda, dotata anche di frigo, una seconda cabina posta sotto alla zona guida facilmente raggiungibile e un bagno rifinito e ampio.

In navigazione

Abbiamo provato il Cayman 38 al largo di Soverato, in Calabria, in una giornata con vento forte da sud-est e onde corte. Il battello ha risposto in modo molto positivo alle sollecitazioni, senza imbarcare acqua e offrendo prestazioni in linea con la potenza dei due fuoribordo Suzuki DF350A.

Abbiamo raggiunto una velocità massima di quasi 51 nodi utilizzando al meglio il trim, ma anche in assetto neutro siamo arrivati a 47 nodi, con un’accelerazione da zero a 40 nodi in soli 16 secondi. Lo scafo ha raggiunto la planata in meno di 5 secondi e l’ha tenuta fino a 3.100 giri a una velocità di 18 nodi. I consumi sono stati in linea con le aspettative e la tenuta, anche in virata con mare mosso, si è dimostrata molto positiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove