10 November 2022

HP Watermakers: anteprima mondiale al Mets per il nuovo dissalatore “HP Kilo”

La novità assoluta è HP KILO, il dissalatore che si propone come la soluzione ideale per avere a bordo acqua dolce a volontà su yacht da 35’ a 50’. Novità per il MetsTrade sono anche Part-NET 2.0, che permette di gestire il dissalatore dal plotter di bordo e MWT Basic, il sistema di addolcimento e nanofiltrazione che trasforma l’acqua dei marina in acqua dolce a bordo

1/5

Insostituibile nella vita quotidiana, l’acqua lo diventa ancora di più a bordo, dove spesso si deve ricorrere a limitazioni nel suo consumo se la navigazione dura più giorni. I dissalatori sono la soluzione ideale per risolvere questo annoso problema e HP Watermakers si è da tempo distinta per aver saputo sviluppare una serie di soluzioni e sistemi che rendono l’utilizzo di queste preziose macchine ancora più semplice e sicuro.

Tutto questo sarà possibile ammirarlo al prossimo MetsTrade, la più importante rassegna mondiale dedicata all’accessoristica nautica, in programma ad Amsterdam dal 15 al 17 novembre. HP Watermakers sarà presente allo stand 01.433, Hall 1 con tre novità: una assoluta al suo debutto mondiale e due esposte per la prima volta al MetsTrade.

Hp Kilo, poca energia tanta acqua

Avere a disposizione acqua dolce a volontà su yacht di misure medie, dai 35’ ai 50’, è una esigenza pressante tra chi fa un uso un po’ intenso della propria barca e non vuole rinunciare al comfort garantito dalla piena disponibilità di acqua dolce per tutti i servizi di bordo. Un problema che sui maxi yacht può essere risolto con possenti generatori e dissalatori, ma che su barche di medie dimensioni, magari a vela dove il dislocamento riveste un ruolo fondamentale per prestazioni e divertimento, è molto sentito.

Finora, dove la disponibilità di corrente elettrica è limitata, la soluzione era costituita da dissalatori a 12VDC o 24VDC che però, sottoposti a lunghi periodi di lavoro, mostravano evidenti problemi di affidabilità. HP Watermakers ha quindi scelto di risolvere il problema con una soluzione innovativa che promette di sparigliare il mercato: un dissalatore a 220V che, con un consumo di solo 1 kWh, è in grado di produrre in maniera continuativa 120 l/h di acqua dolce. L’uso della corrente alternata garantisce degli indubbi vantaggi: allunga la vita dei motori elettrici e la loro efficienza, l’assorbimento di corrente è più fluido e poi l’impiantistica è più semplice con sezioni dei cavi più contenute.

Facilmente intuibile come HP Kilo di HP Watermakers costituirà un’autentica rivoluzione per il mercato dei dissalatori su barche di medie dimensioni, quelle che spesso dispongono di generatori al massimo da 5 kW o si affidano alle sole batterie e inverter.

HP Kilo sarà costruito sulla scocca del modello HP SCA lanciato nel 2021 che ha registrato un successo di vendite inaspettato per le sue dimensioni ridotte: 840 mm X 455 X 420 (H).

Dissalatore “user friendly” con Part.Net 2.0

Part-NET permette di controllare l’intero sistema di dissalazione - compresa la pressione e tutti gli altri parametri di funzionamento - dal plotter in plancia, o anche da smartphone quando è disponibile una connessione internet, senza alcun intervento manuale.

HP Watermakers è stata la prima azienda nel settore a sviluppare questa interfaccia di proprietà completamente compatibile con i sistemi elettronici di bordo di marchi come Raymarine, Garmin, Furuno, Simrad, B&G e Lowrance. Part-NET 2.0 conserva tutte le innovazioni del modello precedente, ma aggiunge ancora più flessibilità e funzionalità grazie alle possibilità di personalizzazione e all’interfaccia grafica molto intuitiva.

Con Mwt Basic acqua dolce dalla banchina

Avere la possibilità di trattare l’acqua fornita dai marina è una garanzia su quello che viene consumato a bordo. HP Watermakers ha quindi sviluppato l’unità MWT BASIC che è stata specificamente progettata per il trattamento dell’acqua nei porti (MWT è l’acronimo di Marina Water Treatment).

Le unità sono dotate di una speciale membrana e di un sistema di filtraggio senza l’utilizzo di sale (come negli addolcitori) per garantire una pronta fornitura a bordo di acqua dolce ed evitare il problema del calcare che può lasciare aloni sulle superfici lavate e intasare gli impianti di bordo.

Al MetsTrade 2022, HP Watermakers sarà anche uno degli sponsor del Boat Builders Awards for Business Achievement per la categoria “Environmental Improvement in Manufacturing Process”. I premi, divisi in 10 categorie, sono stati istituiti per gratificare tutti coloro – persone, team e partner – che hanno avuto un ruolo di primo piano all’interno della catena di fornitura dei cantieri nautici a livello mondiale.

www.hpwatermaker.it

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove