Statistiche web

Nel cantiere MYLIUS POWER, dove sta nascendo la navetta MY62

Siamo stati a Pisa, nel cantiere Mylius Power, dove sta nascendo la prima barca a motore di Mylius Yachts, celebre per le sue barche a vela. Si chiama MY62 ed è una navetta che ripropone nel suo stile, nei suoi dettagli e nella sua progettazione tutto il Dna Mylius

Siamo stati a Pisa, nel cantiere Mylius Power, dove sta nascendo la prima barca a motore di Mylius Yachts, celebre per le sue barche a vela. Si chiama MY62 ed è una navetta che ripropone nel suo stile, nei suoi dettagli e nella sua progettazione tutto il Dna Mylius.

Durante la nostra visita, accompagnati da Valentina Gandini, Ceo di Mylius Yachts, abbiamo potuto assistere alla posa della tuga sul piano di coperta. Un momento cruciale per la costruzione del nuovo motor yacht, che sin dalle fasi costruttive si dimostra imponente, dalle linee che richiamano in modo inconfondibile lo stile del cantiere piacentino.

Leggi il servizio sulle novità di Mylius Yachts

1/18

MYLIUS MY62

Il Mylius 62 monoscafo è stato disegnato e progettato dallo studio Ceccarelli Yacht Design in collaborazione con lo studio Parisotto + Formenton, che ha curato gli interni.

Il primo motor yacht del cantiere di Piacenza è realizzato in infusione, con la particolarità che tutta la parte sotto la linea di galleggiamento non è in sandwich ma in solido. Questo offre maggior tranquillità all’armatore, in navigazione e durante le fasi di rimessaggio a terra. Tutto il resto della barca è costruito invece in sandwich con fibre di vetro. Le strutture dello scafo sono rinforzate con tessuti in carbonio e il Fly e il T-Top sono in carbonio per ridurre il peso in alto.

La carena è semi dislocante e ha una certificazione CE con categoria A. Tutti i ponti sono rivestiti in teak e il primo esemplare avrà finiture gelcoat bianche. Tuttavia gli armatori possono scegliere di avere lo scafo verniciato. A poppa si trova una piattaforma idraulica utile durante il bagno in mare o per alare il tender e stivarlo nel garage.

Entrando nei locali di bordo, sul ponte di coperta, troviamo una cucina a C a dritta e una zona living con divano e tavolo basso. A prua ci sono la timoneria e la scala che porta nel lower deck, doe si trova la zona notte. Restando sul ponte di coperta, all'esterno, a poppa si trovano un grande tavolo da pranzo, un’area relax con divanetti e la scala di accesso al ponte superiore, dove ci sono altri spazi social e relax, con angolo cottura, frigo piastra e barbecue. Inoltre viene ripetuta la timoneria completa sul flybridge. A prua, un’altra zona living con divanetti e cuscini.

Il layout interno standard propone la cabina armatoriale a centro barca, per sfuttare il massimo baglio, con bagno e doccia. Si trovano poi una cabina ospiti vip con due letti singoli che possono essere trasformabili in matrimoniale sul lato di dritta sempre con bagno e doccia privati e un’altra cabina ospiti con due letti singoli sovrapposti. La cabina marinaio è all’estrema prua, con l’accesso sia dal ponte di coperta sia eventualmente dalla doccia della cabina ospiti. La porta, quindi, può mettere in comunicazione la cabina doppia interna con la cabina marinaio.

MY62 monta due motori Volvo IPS della serie D11 come standard DPS 950 da 725 cv ciascuno, per raggiungere una velocità massima dichiarata di 28 nodi e una velocità di crociera intorno ai 18 nodi.

www.mylius.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove