19 January 2023

CES 2023: Volvo Penta svela il futuro concetto di nautica per tutti

Sotto il titolo "Navigare per tutti", Volvo Penta al Consumer Electronics Show (CES) di quest'anno a Las Vegas ha immaginato un nuovo mondo coraggioso per esplorare e sperimentare la vita sull'acqua, costruito attorno all'accessibilità per tutti

1/4

Volvo Penta ha partecipato al Consumer Electronics Show (CES), dove ha presentato in anteprima un universo incentrato sul futuro, con un pensiero innovativo attorno a una potenziale nuova esperienza di nautica da diporto. Questa futura esperienza nautica sarà più aperta e accessibile che mai, progettata per aumentare il legame emotivo delle persone con l'acqua e promuovere la sostenibilità.

L'innovazione è radicata nel DNA di Volvo Penta e l'azienda l'ha sfruttata con rapidi progressi tecnologici per creare una visione potenziale per il futuro che va ben oltre qualsiasi cosa vista in precedenza nel segmento marittimo. L'azienda ha scelto di presentarla per la prima volta al CES, la fiera tecnologica più prestigiosa al mondo, che è la piattaforma ideale per condividere la sua reimmaginazione olistica di come l'esperienza di navigazione da diporto di domani possa essere completamente trasformata.

Il concept è il risultato dell'immaginazione di un team di Volvo Penta composto da strateghi, leader dello sviluppo aziendale, esperti digitali e di servizi, nonché progettisti e ingegneri tecnologici, che lavorano tutti in collaborazione con colleghi di tutto il Gruppo Volvo.

Johan Inden, presidente del business marittimo globale di Volvo Penta, ha affermato che il CES 2023 è l'ambiente perfetto per mostrare lo sguardo dell'azienda al futuro. «Stare in acqua sviluppa incredibili connessioni emotive nelle persone. È difficile trasmettere la vera esperienza e il divertimento che provi esplorando, cercando nuove avventure o trascorrendo del tempo lì con amici e persone care. Con questo nuovo concetto, vogliamo andare oltre e renderlo disponibile a una popolazione più ampia: la nautica per tutti».

Sostenibile - sopra e sotto la superficie

La sostenibilità sarà essenziale per l'evoluzione della nautica. Nell'ambito di un invito all'azione per andare "oltre la barca", Volvo Penta immagina un futuro sull'acqua che possa aiutare a proteggere la vita sopra e sotto la superficie, oltre a offrire ai diportisti un divertimento più sostenibile.

L'evoluzione tecnologica sarà un fattore chiave per dare vita al concetto di "nautica per tutti" di Volvo Penta. Ecco alcuni punti salienti:

- La nautica come servizio: Boating as a Service potrebbe fornire un modo completamente nuovo di godersi l'acqua, facilitando l'accesso a esperienze di bordo personalizzate, in modo che gli utenti possano scegliere la propria avventura. La nautica oggi richiede pianificazione, ma Volvo Penta immagina una piattaforma/esperienza da un'unica fonte basata su abbonamento e su richiesta in grado di rimodellarla, ben oltre qualsiasi cosa i club nautici di oggi o i modelli di proprietà condivisa offrano.

Questo concetto potrebbe vedere chiunque ordinare un'esperienza nautica, con preferenze e attrezzature su misura in base alle esigenze e ai livelli di esperienza. Questo da solo ha il potenziale per aumentare immediatamente il pubblico. I "pacchetti" di esperienza nautica potrebbero essere pronti per essere ritirati presso il porto turistico in un momento prescelto, mentre i livelli di esperienza potrebbero essere ospitati a bordo, ad es. con automazione completa per i nuovi arrivati e livelli inferiori di automazione per i diportisti esperti.

- Andare oltre la barca - Esperienza Volvo Penta Island: uno degli esempi più rivoluzionari di concept innovativi è quello che l'azienda chiama Volvo Penta Island. Questa idea di estendere l'esperienza oltre la barca è visualizzata attraverso una struttura galleggiante e indipendente. Si pone la domanda: e se isole offshore artificiali, galleggianti e autosufficienti potessero fungere da piattaforma per prendersi cura della futura esperienza del cliente?

Al di sopra del livello del mare, le isole potrebbero offrire servizi di ricarica per barche elettriche, per contribuire ad accelerare la transizione verso soluzioni elettriche in mare. Potrebbero anche fungere da hub della comunità nautica con strutture come ristoranti, servizi e supporto, servizi di portineria e altro ancora. Questi punti di raccolta centralizzati potrebbero consentire ai diportisti di rilassarsi ed esplorare, offrendo allo stesso tempo tranquillità.

Ogni isola potrebbe avere le proprie capacità di produzione di energia indipendente, sfruttando l'energia del sole, del vento e delle onde. E sarebbero anche mobili, con la possibilità di posizionarsi a breve distanza dai diportisti che necessitano di una ricarica.

Sotto il livello del mare, le Isole Volvo Penta potrebbero svolgere un ruolo importante, sostenendo il desiderio dell'azienda di spingere la sostenibilità oltre la barca. Ad esempio, ospitare un allevamento di mitili sottomarini che potrebbe fungere da punto di rifugio per la vita marina locale.

- Intelligenza artificiale e automazione: per Volvo Penta, l'intelligenza artificiale e l'automazione sono fattori chiave per offrire la nautica a tutti. I navigatori alle prime armi potrebbero scegliere un'automazione di alto livello. Questo potrebbe essere attivato all'inizio dell'esperienza, ad esempio facendo in modo che la barca si consegni automaticamente al punto di incontro del cliente presso il porto turistico e poi navighi in mare aperto.

Tra i limiti di nessuna esperienza ed esperienza completa, la "spinta" automatica potrebbe consentire ai diportisti inesperti di apprendere di più sul processo di guida man mano che progrediscono. Attraverso l'intelligenza artificiale, l'utente può imparare a guidare gradualmente. Ciò garantirebbe la tranquillità, ma aumenterebbe anche costantemente la competenza e la fiducia nella nautica.

L'intelligenza artificiale potrebbe anche essere parte integrante della fornitura di esperienze più personalizzate: comprendere le preferenze degli utenti e offrire consigli su esperienze, sport, destinazioni e altro ancora.

- Condivisione dell'energia da nave a nave e ricarica autonoma: oltre a immaginare un futuro in cui le barche alimentate elettricamente possano essere ricaricate sulle isole Volvo Penta, l'azienda presenta anche altri due concetti.

Il primo è la condivisione dell'energia da nave a nave. Se una comunità di barche nelle immediate vicinanze potesse ridistribuire l'energia in base alle esigenze? Ciò potrebbe essere fatto attraverso il monitoraggio automatico dei livelli di energia e la conoscenza predittiva della fase successiva del viaggio della barca. Ogni barca potrebbe quindi assicurarsi automaticamente di avere una carica sufficiente per raggiungere la sua prossima destinazione.

Il secondo concetto prevede la ricarica da pod sommergibili mobili e autonomi. Soprannominati "Stingray", questi pod potevano caricare le navi attraccate e connettersi e ricaricarsi automaticamente secondo necessità, senza l'intervento dell'utente. La nave potrebbe semplicemente raggiungere un punto di ancoraggio notturno, accontentarsi della sera, quindi l'utente si sveglia con una batteria completamente carica.

Iniziative future come queste hanno il potere di cambiare il concetto di cosa significhi andare in barca, rendendola un'esperienza veramente condivisa e sostenibile, progettata intorno al diportista e con l'obiettivo di offrire tranquillità.

- Connettività e Comunità: sfruttando l'infrastruttura basata su cloud, potrebbe essere più facile che mai incontrare amici e navigatori che la pensano allo stesso modo sia online che in acqua. L'ancoraggio digitale potrebbe consentire alle barche di incontrarsi in mare aperto e consentire ai raccoglitori di socializzare e condividere servizi (condividendo anche energia, da nave a nave).

www.volvopenta.com

1/5

I video di Vela e Motore

Guarda tutti i video di Vela e Motore >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime prove